Skip to main content

La tecnica del sottosquadro

La tecnica del sottosquadro è tanto semplice quanto geniale. Per mezzo di un sistema di foratura brevettato, un foro cieco con base svasata viene praticato nella parte posteriore del pannello da facciata. Successivamente, l'ancorante a sottosquadro KEIL viene inserito nel foro. L’ancorante garantisce un attacco a bloccaggio positivo, ossia del tutto privo di forza di espansione. Una volta equipaggiato il pannello con le sue staffe, lo si può installare direttamente sulla sottostruttura.

Il sottosquadro: panoramica

  • Foro cilindrico e sottosquadro conico vengono praticati in un unico step e con un solo utensile.
  • Sono possibili diversi livelli di automazione del processo, a seconda del tipo di macchina e del materiale del pannello..
  • Il tempo di foratura in materiali ceramici è inferiore ai 10 secondi.
  • Pannelli d’ogni dimensione e peso ottengono un sottosquadro brevettato con una forma perfettamente simmetrica.
  • In sede di montaggio, l’ancorante a sottosquadro viene inserito nel foro e poi mandato al bloccaggio positivo con una vite.
  • Montaggio semplice, rapido e sicuro.

La foratura a sottosquadro KEIL

Foro cilindrico e sottosquadro conico vengono praticati con un solo utensile, in unico step. Sono possibili diversi livelli di automazione del processo, a seconda del tipo di macchina e del materiale del pannello. Il tempo di foratura in materiali ceramici è inferiore ai 10 secondi. Pannelli d’ogni dimensione e peso ottengono un sottosquadro brevettato, con una forma perfettamente simmetrica. Se la foratura cilindrica ha un diametro di 7 mm, il diametro del sottosquadra sarà di 9 mm. In sede di montaggio, l’ancorante a sottosquadro viene inserito nel foro e poi mandato al bloccaggio positivo con una vite. Veloce, semplice e sicuro, con utensili consueti come un avvitatore senza fili.

L’ancorante a sottosquadro KEIL

L’ancorante a sottosquadro KEIL per l’aggancio a scomparsa di pannelli sottili è prodotto in acciaio inox. La sua geometria, che combacia col foro a sottosquadro KEIL, garantisce un aggancio privo di stress in pannelli di tutti i principali materiali, a partire da uno spessore di 6 mm. Sono possibili diverse profondità d’inserimento, a seconda dello spessore del pannello così come della capacità portante. L’ancorante a sottosquadro KEIL è progettato per sostenere più peso di quello del materiale della lastra. Grazie all’installazione altamente sicura, l’ancorante a sottosquadro KEIL offre alcuni vantaggi molto significativi. L’installazione degli ancoranti in pannelli di vario spessore può essere eseguita in maniera rapida, semplice e sicura grazie all’impiego coordinato del sistema KEIL: ancorante, staffa e vite a bloccaggio integrato. Tuttaviavia soltanto due componenti (boccola d’ancoraggio e vite) sono quelli necessari per la sicurezza del fissaggio. Altri elementi di collegamento per l’ancorante a sottosquadro KEIL consentono specifiche variazioni, ad esempio:

  • collegamento a sottostrutture
  • collegamento a strutture a cassettoni
  • fissaggio di pannelli con profili angolari interni
  • aggancio diretto a parete mediante tasselli plug-in
  • fissaggio di lavabi, piani di lavoro, mobili, bordi di tombe o radiatori in pietra naturale

Indicazioni di sicurezza

Sicurezza e affidabilità di questo prodotto presuppongono che il sistema di fissaggio a sottosquadro KEIL venga sempre utilizzato come un'unica unità. Il corretto funzionamento è garantito solo se i prodotti KEIL abbinati (ancorante con vite o grano, più utensile per la foratura a sottosquadro) vengono impiegati tutti quanti assieme. L'uso come sistema è anche regolato nelle certificazioni e nelle omologazioni esistenti. Determinati elementi del sistema KEIL di aggancio a sottosquadro sono protette da brevetto.

Video Sistema KEIL a sottosquadro

Guarda i video sul nostro sistema.

KEIL Sistema sottosquadro